Scuole

Il progetto internazionale Innerpeaceday nasce per rispondere all’esigenza di un profondo rinnovamento delle persone che frequentano e vivono la scuola. Questa infatti è il primo nucleo sociale in cui sviluppiamo la nostra personalità al di fuori della famiglia. È la dimensione in cui si formano l’educazione, la cultura e il rapporto con gli altri. Troppo spesso però essa viene svalutata, diventando teatro di pressioni psicologiche e disagio.

Con l’esperienza della meditazione ogni ragazzo può prima di tutto prendere coscienza del proprio patrimonio interiore: la pace non è tanto un concetto, quanto uno stato interiore che si può sperimentare riscoprendo così l’armonia tra cuore e mente, e la serenità negli studi e nelle amicizie.

Innerpeaceday, solo nel 2014, in oltre quaranta paesi del mondo ha già coinvolto più di 50.000 studenti di centinaia di scuole di ogni ordine e grado – dall’asilo all’università – e in modo del tutto gratuito e con il patrocinio dell’UNESCO Center for Peace. Grazie alla sua semplicità e alla sua freschezza di metodo, ha permesso a tantissimi ragazzi di riscoprire un vero spazio di silenzio personale spesso trascurato.

Emblema dell’iniziativa è la Giornata Mondiale per la Pace Interiore che si celebra il 21 marzo, giorno che segna l’avvento della primavera ed è l’anniversario di Shri Mataji Nirmala Devi, il maestro che ha dato vita alla meditazione Sahaja Yoga.

Innerpeaceday 2015 nelle scuole italiane: guarda i servizi di Tg2 Insieme e RaiNews 24

 

Innerpeaceday

Sahaja Yoga e la Scuola

Ecco alcuni dei benefici riscontrati dai docenti al termine delle sessioni meditative:

  • miglioramento delle capacità di attenzione
  • maggiore consapevolezza e sviluppo dei propri talenti
  • maggiore fiducia in se stessi e autostima
  • maggiore apertura verso gli altri
  • integrazione con il resto della classe

Per saperne di più e per partecipare all’iniziativa:

innerpeaceday.org
facebook.com/innerpeaceday
info@innerpeaceday.org
328 4869422